RECLAMO GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Il reclamo è lo strumento che consente all'interessato di rivolgersi al Garante per la protezione dei dati personali per lamentare una violazione della disciplina in materia di protezione dei dati personali (art. 77 del Regolamento UE n. 2016/679 e artt. da 140-bis a 143 del Codice in materia di protezione dei dati personali, recante disposizioni per l'adeguamento dell'ordinamento nazionale al Regolamento) e di richiedere una verifica dell‘Autorità.

Il reclamo può essere sottoscritto direttamente dall'interessato oppure, per suo conto, da un avvocato, un procuratore, un organismo, un'organizzazione o un'associazione senza scopo di lucro. In tali casi è necessario conferire una procura da depositarsi presso il Garante assieme a tutta la documentazione utile ai fini della valutazione del reclamo presentato e un recapito per l'invio di comunicazioni anche tramite posta elettronica, fax o telefono.

Il reclamante potrà far pervenire l'atto utilizzando la modalità ritenuta più opportuna, consegnandolo a mano presso gli uffici del Garante (all'indirizzo di seguito indicato) o mediante l'inoltro di:

  1. a) raccomandata A/R indirizzata a: Garante per la protezione dei dati personali, Piazza Venezia n. 11 - 00187 Roma
  2. b) messaggio di posta elettronica certificata indirizzata a: protocollo@pec.gpdp.it (questo indirizzo è configurato per ricevere SOLO comunicazioni provenienti da posta elettronica certificata)

Il reclamo e l'eventuale procura dovranno essere sottoscritti con firma autenticata, ovvero con firma digitale, ovvero con firma autografa (in tale ultimo caso, al reclamo dovrà essere allegata copia di un documento di riconoscimento dell’interessato/a in corso di validità).


Dati anagrafici

Inserire tutti i dati anagrafici richiesti solo della persona che intende aderire all'azione.


Vuoi essere seguito da uno dei nostri avvocati nel processo di invio del RECLAMO AL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI?

Il reclamo può essere inviato personalmente, nel caso tu voglia essere seguito da uno dei nostri avvocati, rispondi si alla domanda in basso e segui le istruzioni sotto:

Per poter procedere sono necessari i seguenti documenti:

  1. Procura alle liti,
  2. Informativa privacy
  3. schema di identificazione del cliente ai fini dell’antiriciclaggio
  4. Contabile versamento € 300,00 più oneri di legge (iva - cpa).
  5. Copia documenti di identità e codice fiscale ricorrente.

Di seguito i dati per il pagamento del punto 5.

Per procedere al pagamento usa i dati seguenti:

Tipo pagamento: Bonifico Bancario
Indirizzo: comicost.lib@gmail.com
Conto intestato a : COMITATO PER LE LIBERTA' COSTITUZIONALI
N. conto: 278700
IBAN: IT94H0344053630000000278700
Causale: RECLAMO AL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI 

Importo: 300,00 più oneri di legge (iva - cpa)


1 - Procura alle liti

Scarica da questo link (CLICCA QUI) la copia della lettera di incarico, stampala, compilala, firmala e poi scansionala e ricaricala a fianco.


2 - Informativa Privacy

Scarica da questo link (CLICCA QUI) la copia della lettera di incarico, stampala, compilala, firmala e poi scansionala e ricaricala a fianco.


3 - Schema di identificazione del cliente ai fini dell’antiriciclaggio

Scarica da questo link (CLICCA QUI) la copia della lettera di incarico, stampala, compilala, firmala e poi scansionala e ricaricala a fianco.


4 - Copia Contabile

Tipo pagamento: Bonifico Bancario
Indirizzo: comicost.lib@gmail.com
Conto intestato a : COMITATO PER LE LIBERTA' COSTITUZIONALI
N. conto: 278700
IBAN: IT94H0344053630000000278700
Causale: RECLAMO AL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI 

Importo: 300 più oneri di legge (iva - cpa)


5 - Documento di riconoscimento

Carica i tuoi documenti di identita (documento identificativo riconosciuto e CodiceFiscale/Tessera Sanitaria)